Sperimentare oggi per affrontare il domani

Sperimentare oggi per affrontare il domani

Negli ultimi anni, sempre di più emerge quanto sia importante e soprattutto efficace per una persona con disabilità (che nella maggior parte dei casi vive unicamente nel presente e fatica a vedersi nel futuro) poter sperimentare situazioni di vita “Oggi”, per poter fare esperienze che l’aiuteranno ad affrontare il “Domani”.
Il termine “Dopo” in questa ottica si osserva necessariamente da due punti di vista paralleli.
C’è un “dopo di NOI”, di cui si parla moltissimo, centrato sulle necessità delle famiglie di trovare soluzioni per i propri cari una volta che le stesse non potranno più occuparsene. Dall’altra parte c’è un “dopo di VOI”, che è il punto di vista delle persone con disabilità, che si trovano improvvisamente sole davanti a grossi e spesso dolorosi cambiamenti.
Questi due punti di vista, pur conducendo allo stesso risultato – una nuova situazione di vita – implicano: pensieri, vissuti, desideri, progetti ed emozioni molto diversi. E’ necessario quindi, per il benessere di tutte le parti coinvolte, creare un luogo in cui costruire un domani condiviso, e questo luogo è l’Oggi. Diventa indispensabile quindi creare sistemi dinamici, che consentano alle persone di sperimentare e provare vari ambiti: il lavorare, l’abitare, il socializzare, l’innamorarsi, il giocare…
Il progetto di Baura si rivolge a persone con disabilità limitata o nulla autonomia, in un contesto abitativo di civile abitazione, si prevede di ospitare cinque persone, di cui quattro in residenziale e una per momenti di sollievo e/o di emergenza.

Aiutaci a diffondere il progetto: